ServiziMenu principale

<< Torna a "Ricerca Studi"

A Randomized Multicenter Phase III Trial Comparing Enzalutamide vs. a Combination of Ra223 and Enzalutamide in Asymptomatic or Mildly Symptomatic Castration Resistant Prostate Cancer Patients Metastatic to Bone.-PEACE 3

Studio Clinico

Patologia: Carcinoma della prostata

Osservazionale-Sperimentale: Sperimentale

Monocentrico-Multicentrico: Multicentrico

Randomizzato: 

Fase di studio: III

Richiesta mandatoria di tessuto: No

Linee di trattamento: Prima linea, Seconda linea, Terza/N linea

Criteri di inclusione: 

Diagnosi istologicamente confermata di adenocarcinoma prostatico:
        
Asintomatico o moderatamente sintomatico (definito come nessun oppioide e punteggio Brief Pain Inventory)
        
Metastatico fino all'osso con ≥ 2 metastasi ossee (area di aumento della captazione su 99mTC BS (scintigrafia ossea tecnezio-99m) confermata mediante radiografia standard, tomografia computerizzata (TC) o risonanza magnetica (MRI) con o senza linfonodo aggiuntivo metastasi. Non sono consentite metastasi viscerali
        
Carcinoma prostatico progressivo resistente alla castrazione (CRPC) secondo il Prostate Cancer Working Group 2 (PCWG2), ovvero:
    
Per i pazienti che manifestano la progressione della malattia esclusivamente come livello di antigene prostatico specifico (PSA) in aumento. I criteri PCWG2 richiedono la documentazione di una sequenza di valori di PSA in aumento ad intervalli di almeno 1 settimana con l'ultimo valore ≥ 2 ng / ml.
    
Per i pazienti con progressione della malattia manifesta nell'osso, indipendentemente dalla progressione del PSA in aumento, le linee guida PCWG2 richiedono l'apparizione di 2 o più nuove lesioni. I risultati ambigui dovrebbero essere confermati da altre modalità di imaging rispetto alla scansione ossea e ai raggi x (ad esempio: TC-scan o RM).
    
Per i pazienti con progressione della malattia manifesta nei siti nodali, indipendentemente dalla progressione aumentando il PSA, PCWG2 richiede progressione secondo RECIST 1.1.
    
Terapia di deprivazione androgenica continua con LHRH (ormone umano che libera l'ormone luteinizzante) agonista o antagonista o orchiectomia bilaterale
    
I pazienti devono avere almeno 18 anni
    
WHO Performance status 0-1
    
Punteggio Charlson ≤ 3
    
Castrate livelli sierici di testosterone (<50 ng / dL)

    
Biochimica ed ematologia:
        
Funzione adeguata del midollo osseo (conta assoluta dei neutrofili 1.5109 / L, piastrine 100 109 / L ed emoglobina> o = 10.0 g / dl).
        
Livello totale di bilirubina ≤ 1,5 x limite superiore istituzionale della norma (ULN), ad eccezione del paziente con malattia di Gilbert 5.0 ULN
        
Aspartato aminotransferasi (AST) e alanina aminotransferasi (ALT) <o = 2,5 x ULN
        
Creatinina <o = 1,5 x ULN
        
Albumina> 25 g / L
    
Funzione cardiaca normale secondo standard locale con elettrocardiogramma a 12 derivazioni (ECG) (registrazione completa a 12 derivazioni standardizzata)
    
In grado di ingoiare il farmaco in studio e rispettare i requisiti dello studio

    
Terapia precedente o concomitante
        
Docetaxel precedente è consentito alle seguenti condizioni: iniziare entro 2 mesi dall'inizio della terapia di deprivazione androgenica (ADT), somministrato per un massimo di 6 cicli e progressione entro 6 mesi dall'ultima dose di docetaxel.
        
Il trattamento precedente con bicalutamide, flutamide, prednisone o desametasone è autorizzato se è stato sospeso almeno 4 settimane prima dell'ingresso nello studio
        
I pazienti che assumono bifosfonati o denosumab sono eleggibili se hanno ricevuto una dose stabile per 4 settimane o più prima della randomizzazione. (Questi trattamenti possono quindi essere proseguiti nello studio)
    
uso di adeguate misure contraccettive durante il periodo di trattamento dello studio e per almeno 3 mesi dopo l'ultima dose di enzalutamide e 6 mesi dopo l'ultima dose di Ra223.
    
Assenza di qualsiasi condizione psicologica, familiare, sociologica o geografica che possa ostacolare l'osservanza del protocollo di studio e del programma di follow-up; tali condizioni dovrebbero essere discusse con il paziente prima della registrazione allo studio
    
Prima della randomizzazione del paziente, il consenso informato scritto deve essere fornito secondo ICH / GCP e le normative nazionali / locali

Criteri di esclusione: 

Nessuna storia conosciuta di metastasi del sistema nervoso centrale o diffusione del tumore leptomeningeale.

    
Nessuna malattia cardiovascolare significativa tra cui:
        
Infarto miocardico entro 6 mesi prima dello screening
        
Angina incontrollata entro 3 mesi prima dello screening
        
Insufficienza cardiaca congestizia New York Heart Association (NYHA) classe III o IV, o pazienti con storia di insufficienza cardiaca congestizia NYHA classe III o IV in passato, a meno che un ecocardiogramma di screening o scansione di acquisizione multi-gated (MUGA) eseguita entro 3 mesi risultati in una frazione di eiezione ventricolare sinistra ≥ 45%
        
Anamnesi di aritmie ventricolari clinicamente significative (ad es., Tachicardia ventricolare, fibrillazione ventricolare, torsione di punta)
        
Storia del blocco cardiaco di secondo grado o terzo grado Mobitz II senza un pacemaker permanente in atto
        
Ipertensione incontrollata come indicato da una pressione arteriosa sistolica a riposo> 170 mm Hg o pressione diastolica> 105 mm Hg allo screening
        
Ipotensione come indicato dalla pressione arteriosa sistolica <86 millimetri di mercurio (mm Hg) allo screening
        
Bradicardia come indicato da una frequenza cardiaca di <45 battiti al minuto sull'ECG di screening e all'esame obiettivo
    
i pazienti che hanno ricevuto docetaxel per CRPC sono esclusi.
    
Nessun precedente trattamento con enzalutamide o Ra223
    
Nessun trattamento precedente e concomitante con inibitori Cyp17 (abiraterone, orteronel) e ketoconazolo
    
Nessuna precedente radioterapia esterna di emibody. I pazienti che hanno ricevuto altri tipi di radioterapia esterna precedente sono consentiti a condizione che la funzione del midollo osseo sia valutata e soddisfi i requisiti del protocollo per l'emoglobina, la conta assoluta dei neutrofili e le piastrine
    
Nessuna terapia precedente con altri radionuclidi (ad esempio, stronzio-89, samario-153, renio-186 o renio-188)
    
Nessun coinvolgimento in un'altra sperimentazione terapeutica che coinvolge un farmaco sperimentale
    
Nessuna terapia antitumorale o trattamento con un altro agente investigativo nelle ultime 4 settimane prima della randomizzazione
    
Non nota ipersensibilità ai composti correlati a enzalutamide o Ra223
    
Nessuna storia pregressa di neoplasie diverse dall'adenocarcinoma della prostata (eccetto pazienti con carcinoma a cellule basali, carcinoma a cellule squamose della pelle, carcinoma in situ o carcinoma superficiale della vescica superficiale di basso grado), oppure il paziente è stato libero da neoplasie per un periodo di 3 anni prima della data di randomizzazione
    
Nessuna storia di convulsioni, compresi attacchi febbrili, perdita di coscienza o attacco ischemico transitorio entro 12 mesi dall'arruolamento (data di registrazione), o qualsiasi condizione che possa pre-disperdere al sequestro (ad es., Ictus precedente, malformazione artero-venosa cerebrale, trauma cranico con perdita di coscienza che richiede il ricovero in ospedale)
    
Nessun intervento chirurgico maggiore entro 4 settimane prima del trattamento
    
Nessuna assunzione di analgesia narcotica per il dolore osseo
    
Nessun abuso di droghe o alcol

    
Nessun altra malattia grave o condizione medica, come ma non limitato a:
        
Qualsiasi infezione ≥ Grado 2 secondo Criteri terminologici comuni del National Cancer Institute per eventi avversi (NCI-CTCAE) versione 4
        
Nessun disturbo gastrointestinale che influenza l'assorbimento (ad es. Gastrectomia o malattia ulcera peptica attiva)
        
Morbo di Crohn o colite ulcerosa
        
Displasia del midollo osseo
        
Incontinenza fecale
        
Malattia potenzialmente letale non correlata al cancro
    
Nessuna condizione che, secondo l'opinione dello sperimentatore, rende il paziente inadatto per la partecipazione al processo

Trattamento sperimentale: 

Enzalutamide and Ra223

Trattamento di controllo: 

Enzalutamide

Centri partecipanti

Nord Italia

IRCCS - IRST
Via P. Maroncelli 40 - 47014 Meldola - FC

Riferimento: Dr. Ugo De Giorgi

 

Istituto Europeo di Oncologia
Via Ripamonti 435 - 20141 Milano - MI

Riferimento: Dr. Franco Nolè
Email: franco.nole@ieo.it

 

Ospedale di Carpi e Mirandola
Via G. Molinari 2 - 41012 Carpi - MO

Riferimento: Dr.ssa Claudia Mucciarini

 

Centro Italia

Azienda Ospedaliera San Camillo Forlanini
Via Portuense 332 - 00149 Roma - RM

Riferimento: Prof.ssa Cora Sternberg
Telefono: 0658704846
Email: csternberg@scamilloforlanini.rm.it

Informazioni Generali

Protocollo

Numero di iscrizione a registro: 2014-001787-36

Data di inserimento: 22.11.2017

Promotore

EORTC

CRO

na

Principal Investigator ITALIA

Azienda Ospedaliera San Camillo Forlanini - Roma

Riferimento: Prof.ssa Cora Sternberg

Telefono: 0658704846

Email: csternberg@scamilloforlanini.rm.it

Localita: Roma

 

<< Torna a "Ricerca Studi"