ServiziMenu principale

<< Torna a "Tutti gli studi"

ATTEND: Studio clinico randomizzato controllato in doppio cieco di fase III che confronta l'aggiunta di Atezolizumab verso Placebo in aggiunta a Paclitaxel e Carboplatino verso Placebo in donne con carcinoma dell'endometrio in fase avanzata o recidivante - IRFMN-EN-7556

Studio Clinico

Patologia: Tumori dell’utero

Osservazionale-Sperimentale: Sperimentale

Monocentrico-Multicentrico: Multicentrico

Randomizzato: 

Fase di studio: III

Richiesta mandatoria di tessuto: 

Linee di trattamento: Prima linea

Criteri di inclusione: 

  • Soggetti con nuova diagnosi, con conferma istologica di carcinoma dell'endometrio/carcinosarcoma di stadio III-IV dopo la chirurgia, con malattia residua misurabile o valutabile o se inoperabile dopo una biopsia diagnostica, e naive al trattamento antitumorale di prima linea. Pazienti con carcinoma endometriale in recidiva se non ancora trattati per la recidiva.
  • Eastern Cooperative Oncology Group (ECOG) performance status 0-2
  • Età ≥ 18 anni
  • Una linea precedente di chemioterapia a base di platino è consentita se unica e terminata da più di (Platinum Free Interval, PFI≥ 6 mesi) 6 mesi. Tale linea sarebbe un trattamento up-front/adiuvante che potrebbe essere costituito da sola chemioterapia, oppure chemioradioterapia oppure chemioradioterapia seguita da chemioterapia.
  • Le pazienti con storia di carcinoma mammario primario possono essere eleggibili a condizione che abbiano completato il trattamento antitumorale da più di 3 anni e non abbiano avuto una recidiva del cancro al seno prima dell'inizio del trattamento instudio.
  • Una radioterapia precedente, pelvica e extra-pelvicae pelviesterne è consentita, se completata da più di 6 settimane prima.
  • Una precedente radioterapia dell’intero addome, invece, non è consentita
  • Consenso informato scritto e capacità di seguire il trattamento e il follow-up.
  • Campione tumorale paraffinato rappresentativo o, solo se non disponibile, almeno 20 vetrini non colorati, ottenuti durante la chirurgia iniziale o, in caso in cui la chirurgia non sia stata effettuata, da una biopsia diagnostica devono essere inviati al laboratorio centrale per la determinazione dello stato del Micro Satellite (MS) prima della randomizzazione.
  • Le pazienti devono avere una normale funzionalità degli organi e del midollo osseo:
    a. Emoglobina ≥ 10,0 g / dl.
    b. Conta assoluta dei neutrofili (ANC) ≥ 1,5 x 109 / L.
    c. Conta piastrinica ≥ 100 x 109 / L.
    d. Bilirubina totale ≤ 1,5 x limite superiore normale (ULN).
    e. Aspartato aminotransferasi / Siero transaminasi glutammico-ossalacetico (ASAT/SGOT) e alanina aminotransferasi / siero glutammico piruvato transaminasi (ALAT/SGPT) ≤ 2,5 x ULN, a meno che non siano presenti metastasi epatiche, nel qual caso devono essere ≤ 5 x ULN.
    f. Creatinina sierica ≤ 1,5 x ULN

Criteri di esclusione: 

  • Presenza di altre neoplasie negli ultimi 5 anni ad eccezione di: tumori cutanei (non melanoma) adeguatamente trattati, cancro della cervice trattato con successo, carcinoma duttale in situ (DCIS) del seno. Le pazienti con una storia di neoplasia localizzata diagnosticata oltre 5 anni fa possono essere eleggibili a condizione che abbiano completato la loro terapia adiuvante prima della randomizzazione e che la paziente non abbia avuto una recidiva della malattia o delle metastasi.
  • Pazienti con leiomiosarcoma uterino.
  • Pazienti sottoposte a chirurgia maggiore meno di 4 settimane dall'inizio del trattamento instudio o pazienti che non si sono completamente riprese dai maggiori effetti dell’intervento chirurgico.
  • Precedente trapianto di midollo osseo allogenico o precedente trapianto di organi solidi.
  • Somministrazione di altri farmaci chemioterapici concomitanti, qualsiasi altra terapia antitumorale o terapia ormonale anti-neoplastica o radioterapia concomitantedurante il periodo di trattamento (è consentito l’uso della terapia ormonale sostitutiva).
  • Trattamento precedente con agonisti CD137 o terapie con blocco del sistema immunitario, o anticorpi terapeutici anti-PD1, anti-PDL1 o anti-CTLA4.
  • Trattamento con agenti immunostimolatori sistemici, inclusi ma non limitati all’interferone-alfa (IFN-α) e interleuchina-2 (IL-2) entro 4 settimane o cinque emivite del farmaco (a seconda di quale sia più breve) prima del ciclo 1, giorno 1.
  • Trattamento con corticosteroidi sistemici o altri farmaci immunosoppressivi sistemici (inclusi ma non limitati a prednisone, desametasone, ciclofosfamide, azatioprina, metotrexato, talidomide e agenti antagonisti del fattore di necrosi antitumorale [TNF]) entro 2 settimane prima del ciclo 1, giorno 1 o farmaci immunosoppressivi sistemici durante lo studio. Tuttavia, si noti che l'uso di corticosteroidi inalatori per la malattia polmonare ostruttiva cronica o per l’asma è consentito, così come l'uso di mineralcorticoidi (ad es. Fludrocortisoni) e corticosteroidi supplementaria basso dosaggio per insufficienza surrenalica e per le pazienti con ipotensione ortostatica. È consentito l'uso di corticosteroidi come premedicazione per il regime a base di paclitaxel).
  • Storia di malattia autoimmune, inclusa ma non limitata alla miastenia grave, miosite, epatite autoimmune, lupus eritematoso sistemico, artrite reumatoide, malattia infiammatoria intestinale, trombosi vascolare associata a sindrome da anticorpi anti-fosfolipidi, granulomatosi di Wegener, sindrome di Sjögren, sindrome di Guillain-Barré, sclerosi multipla, vasculite o glomerulonefrite [si prega di notare: le pazienti con una storia di ipotiroidismo autoimmune con una dose stabile di ormone sostitutivo della tiroide sono eleggibili, le pazienti con diabete mellito di tipo 1 controllato con un regime insulinico stabile sono eleggibili; pazienti con storia di fibrosi polmonare idiopatica (compresa polmonite), polmonite farmacoindotta, polmonite organolettica (es. bronchiolite obliterante, polmonite criptogenica organizzata) sono includibili].
  • Pazienti immunocompromesse (es. pazienti che sono note per essere sierologicamente positive per il virus dell'immunodeficienza umana (HIV)).
  • Pazienti con epatite B attiva (test dell'antigene di superficie dell'epatite B [HBsAg] positivo allo screening) o epatite C.
    a. pazienti con infezione da virus dell'epatite B (HBV) o con patologia risolta (test HBsAg negativo e un anticorpo anti-epatite B positivo [HBcAb]) sono eleggibili solo se HBV DNA test è negativo. Il test del DNA dell'HBV verrà eseguito solo per pazienti che hanno un test HBcAb positivo.
    b. pazienti positive per l'anticorpo del virus dell'epatite C (HCV) sono eleggibilisolo se l’esame con la reazione a catena della polimerasi (PCR) è negativo per HCV RNA. Il test dell'HCV RNA verrà eseguito solo per le pazienti che hanno un test anticorpale HCV positivo.
  • Tubercolosi attiva (tutte le pazienti dovranno presentare un test cutaneo alla tubercolina [PPD] o Interferon-Gamma
  • Releasing Assay [IGRA] eseguiti localmente prima dell'inclusione nello studio)
  • Segni o sintomi di infezione entro 2 settimane prima del ciclo 1, giorno 1
  • Somministrazione di un vaccino vivo attenuato entro 4 settimane prima del ciclo 1, giorno 1 o previsione che un tale vaccino vivo attenuato sarà richiesto durante il periodo di svolgimento dello studio. La vaccinazione antinfluenzale deve essere somministrata solo durante la stagione influenzale (esempio da ottobre a marzo nell'emisfero settentrionale). Le pazienti non devono ricevere un vaccino antinfluenzale vivo e attenuato.
  • Malattia cardiovascolare clinicamente significativa (es. attiva), tra cui:
    a. Infarto miocardico o angina instabile entro 6 mesi dalla randomizzazione
    b. Insufficienza cardiaca congestizia (CHF) di grado ≥ 2 come definita dal New York Heart Association (NYHA)
    c. Aritmia cardiaca scarsamente controllata nonostante i farmaci (pazienti con fibrillazione atriale mafrequenza ventricolare controllata sono eleggibili)
    d. Patologia vascolare periferica di grado ≥ 3 (ad esempio sintomatico e che interferisce con le attività della vita quotidiana e che richiedono revisione intervento di rivascolarizzazione)
  • ECG a riposo con QTc> 470 msec in2 o più temporali momenti distinti entro un periodo di 24 ore o una storia familiare di sindrome del QT lungo.
  • Storia o sospetto clinico della presenza di metastasi cerebrali o della compressione del midollo spinale. UnaCT/MRI del cervello è obbligatoria (entro 4 settimane prima della randomizzazione) in caso di sospette metastasi cerebrali. La RMN spinale è obbligatoria (entro 4 settimane prima della randomizzazione) in ogni caso in cui vi sia un sospetto coinvolgimento del sistema nervoso centrale (SNC).
  • Storia o segni neurologici di malattia del SNC, a meno che non sia asintomatica e adeguatamente trattata con terapia medica standard.
  • Indizi di qualsiasi altra malattia, disfunzione metabolica, referti di esami fisici o di laboratorio che forniscano il ragionevole sospetto di una malattia o di una condizione che controindica l'uso di un farmaco sperimentale o che pone la paziente ad alto rischio di complicanze correlate al trattamento.
  • Le donne in età fertile (<2 anni dall'ultima mestruazione) che non sono disposte a utilizzare mezzi contraccettivi altamente efficaci.
  • Donne in gravidanza o in allattamento.
  • Storia di gravi reazioni allergiche, anafilattiche o di altre reazioni di ipersensibilità agli anticorpi chimerici o umanizzati o alle proteine di fusione.
  • Ipersensibilità nota o allergia ai prodotti biofarmaceutici prodotti nelle cellule dell'ovaio di criceto cinese o a qualsiasi componente della formulazione di atezolizumab.
  • Reazione di ipersensibilità nota o allergia ai farmaci chimicamente correlati al carboplatino, al paclitaxel o ai loro eccipienti che controindicano la partecipazione del soggetto allo studio.

 

Trattamento sperimentale: 

Atezolizumab + paclitaxel + carboplatino

Trattamento di controllo: 

Placebo + paclitaxel + carboplatino

Obiettivi primari dello studio: 

  1. Overall Survival (OS)
    OS è definito come il tempo dalla randomizzazione fino alla data della morte per qualsiasi causa.
  2. Progression-free Survival(PFS)
    PFS è definito come il tempo dalla randomizzazione alla prima data in cui si verifica una progressione secondo i criteri RECIST v 1.1 o alla morte per qualsiasi causa, a seconda di quale si verifica prima. Se la paziente continuerà a essere trattata dopo il primo rilevamento radiologico della progressione, la progressione dovrebbe essere confermata in una successiva valutazione 4-8 settimane dopo, in accordo aiRECIST.

Centri partecipanti

Nord Italia

SC Oncologia ASO SS Antonio e Biagio e C. Arrigo
Via Venezia 16 - 15100 Alessandria - AL

Riferimento: Dr. Vittorio Fusco
Telefono: 0131206155
Email: vfusco@ospedale.al.it

 

Ospedale S.Orsola Malpighi, Università di Bologna
Via Pietro Albertoni 15 - 40138 Bologna - BO

Riferimento: Dr. Claudio Zamagni
Telefono: 0512144548
Email: claudio.zamagni@aosp.bo.it

 

Ospedale di Bolzano
Via Lorenz Boehler 5 - 39100 Bolzano - BZ

Riferimento: Dr.ssa Maria Rita Lusso
Telefono: 0471908572
Email: onco.bz@sabes.it

 

Azienda Spedali Civili di Brescia
Piazzale Spedali Civili 1 - 25123 Brescia - BS

Riferimento: Dr.ssa Germana Tognon
Telefono: 0303995482
Email: gine2@spedalicivili.brescia.it

 

Fondazione Poliambulanza Istituto Ospedaliero
Via Bissolati 57 - 25124 Brescia - BS

Riferimento: Dr.ssa Chiara Abeni
Telefono: 0303515309
Email: chiara.abeni@poliambulanza.it

 

E.O. OSPEDALI GALLIERA - GENOVA
Via Mura delle Cappuccine 14 - 16128 Genova - GE

Riferimento: Prof. Andrea De Censi
Telefono: 0105634501
Email: andrea.decensi@galliera.it

 

PO Alessandro Manzoni
Via Dell'Eremo 9 - 23900 Lecco - LC

Riferimento: Prof. Antonio Ardizzoia
Telefono: 0341489900
Email: a.ardizzoia@asst-lecco.it

 

Istituto Europeo di Oncologia
Via Ripamonti 435 - 20141 Milano - MI

Riferimento: Prof.ssa Nicoletta Colombo
Telefono: 0257489543
Email: nicoletta.colombo@ieo.it

 

A.O. San Gerardo
Via Pergolesi 33 - 20900 Monza - MB

Riferimento: Dr. Andrea Alberto Lissoni
Telefono: 0392333827
Email: andreaalberto.lissoni@unimib.it

 

Istituto Oncologico Veneto IRCCS
Via Gattamelata 64 - 35128 Padova - PD

Riferimento: Dr.ssa Giulia Tasca
Telefono: 0498215931
Email: oncologia2@iov.veneto.it

 

Azienda Ospedaliero-Universitaria di Parma
Via Gramsci 14 - 43126 Parma - PR

Riferimento: Dr. Antonino Musolino
Email: amusolino@ao.pr.it

 

Ospedale di S. Maria Nuova - Reggio Emilia
Viale Risorgimento 80 - 42100 Reggio nell'Emilia - RE

Riferimento: Dr.ssa Alessandra Bologna
Telefono: 0522296620
Email: bologna.alessandra@ausl.re.it

 

AO - Ordine Mauriziano
Largo Turati 62 - 10128 Torino - TO

Riferimento: Dr.ssa Annamaria Ferrero
Email: ginecologia@mauriziano.it

 

AOU Città della Salute e della Scienza di Torino
Corso Bramante 88 - 10126 Torino - TO

Riferimento: Prof. Paolo Zola
Telefono: 0113134376
Email: paolo.zola@unito.it

 

Ospedale Del Ponte - Varese
Via Del Ponte 19 - 21100 Varese - VA

Riferimento: Dr.ssa Nicoletta Donadello
Telefono: 03322993321
Email: nicoletta.donadello@asst-settelaghi.it

 

Centro Italia

Ospedale SS Trinità - U.O. Oncologia Medica
Località S. Marciano 15 - 03039 Sora - FR

Riferimento: Dr.ssa Filomena Narducci
Telefono: 07768291

 

Ospedale San Luca
Via Guglielmo Lippi Francesconi - 55100 Lucca - LU

Riferimento: Dr.ssa Editta Baldini
Telefono: 0583449545
Email: editta.baldini@gmail.com

 

AOU Pisana - Santa Chiara
Via Roma 67 - 56126 Pisa - PI

Riferimento: Prof. Angiolo Gadducci
Telefono: 050992604
Email: a.gadducci@med.unipi.it

 

Università La Sapienza Policlinico Umberto I
Viale del Policlinico 155 - 00161 Roma - RM

Riferimento: Prof. Pierluigi Benedetti Panici
Telefono: 064940550
Email: pierluigi.benedettipanici@uniroma1.it

 

Sud Italia e isole

AOU di Cagliari - Presidio Policlinico Monserrato
St.Statale 554, Km 4500 - 09100 Monserrato - CA

Riferimento: Prof.ssa Elena Massa
Telefono: 0706754250
Email: emassa@aoucagliari.it

Informazioni Generali

Protocollo

Numero di iscrizione a registro: NCT03603184

Data di inserimento: 08.04.2019

Promotore

Istituto di Ricerche Farmacologiche Mario Negri IRCCS

CRO

/

Principal Investigator ITALIA

Istituto Europeo di Oncologia (IEO), Milano

Riferimento: Prof.ssa Nicoletta Colombo

Telefono: 0257489543

Email: nicoletta.colombo@ieo.it

Localita: Milano

 

<< Torna a "Tutti gli studi"