ServiziMenu principale

<< Torna a "Tutti gli studi"

CAVE (CetuximabAVElumab)lung: sperimentazione di fase II a singolo braccio di avelumab in combinazione con cetuximab nel trattamento di II linea dei pazienti con carcinoma del polmone non a piccole cellule (NSCLC) - CAVE lung

Studio Clinico

Patologia: Neoplasie del polmone

Osservazionale-Sperimentale: Sperimentale

Monocentrico-Multicentrico: Multicentrico

Randomizzato: No

Fase di studio: II

Richiesta mandatoria di tessuto: No

Linee di trattamento: Seconda linea

Criteri di inclusione: 

1. Il consenso informato scritto deve essere firmato prima di intraprendere qualsiasi procedura correlata alla sperimentazione che non faccia parte della gestione standard del paziente
2. Soggetti maschi o femmine di età≥ 18 anni
3. Soggetti con diagnosi istologica di NSCLC in Stadio lllb/lV o recidivato che hanno sperimentato progressione di malattia
4. I soggetti devono aver sperimentato progressione di malattia dopo una accettabile linea di trattamento definita come segue:
    a. I soggetti devono aver sperimentato progressione di malattia durante o dopo un minimo di 2 cicli di 1 linea di trattamento con doppietta a base di platino o immunoterapia o una combinazione di entrambi somministrata per il trattamento della malattia metastatica. Una storia di terapia di mantenimento con continuazione (uso di un farmaco non a base di platino da un'iniziale combinazione) o switch (uso di un farmaco diverso) è permesso dimostrando che non c'è stata progressione di malattia dopo il trattamento di combinazione iniziale. Il cambiamento dei farmaci utilizzati durante il trattamento, legato alla tossicità è altresì permesso dimostrando che non c'è stata progressione dopo il trattamento di combinazione iniziale
o
    b. I soggetti devono aver sperimentato progressione di malattia entro 6 mesi dal completamento di un trattamento a base di platino neoadiuvante, adiuvante o di un trattamento chemioterapico definitivo o chemio-radioterapico per malattia localmente avanzata
5. I soggetti con NSCLC ad istologia non squamosa non noti per stato mutazionale di EGFR o traslocazione di ALK necessitano di una valutazione molecolare eseguita dai centri partecipanti. I soggetti con neoplasia positiva per mutazione attivante di EGFR o traslocazione di ALK non sono eleggibili
6. ECOG PS O o 1 all'inizio del'ingresso nella sperimentazione
7. Aspettativa di vita superiore a 12 settimane
8. Funzione ematologica adeguata definita come valore assoluto di globuli bianchi (WBC) ≥ 2,5x109/L con valore assoluto di neutrofili (ANC) ≥ 1,5x109/L, valore assoluto di linfociti ≥ 0,5x109/L, conta piastrinica ≥ 100x109/L ed emoglobina ≥ 9 g/dL (il paziente può essere stato trasfuso}
9. Funzione epatica adeguata definita da un valore assoluto di bilirubina totale ≤ 1,5 x il limite superiore di normalità (ULN) e livelli di AST e alanina aminotransferasi (ALT) ≤ 2,5 x ULN per tutti i soggetti o livelli AST e ALT ≤ 5 x ULN (per i soggetti con malattia metastatica documentata al fegato).
10. Funzione renale adeguata definita da una clearance della creatinina stimata>30 mL/min secondo la formula Cockcroft­-Gault (o metodo locale standard)
11. Efficace contraccezione sia per soggetti maschi che femmine se esiste il rischio di concepimento (Nota: gli effetti della combinazione dei farmaci sperimentali sul feto umano in via di sviluppo sono sconosciuti, pertanto le donne in età fertile e gli uomini devono accettare l'uso di una efficace contraccezione definita come l'utilizzo di 2 metodi di barriera o 1 metodo di barriera con spermicida, un dispositivo intrauterino o l'uso di un contraccettivo femminile orale. Se una donna è in gravidanza o sospetta di essere in gravidanza mentre lei o il suo partner partecipano a questa sperimentazione, il medico dello studio dovrebbe essere informato immediatamente.)
Contraccezione altamente efficace sia per soggetti maschi che femmine per tutto lo studio e per almeno 30 giorni dopo l'ultima somministrazione di avelumab, se esiste il rischio di concepimento.

Criteri di esclusione: 

1. Terapia sistemica antineoplastica somministrata dopo progressione di malattia durante o successivamente un trattamento di combinazione a base di platino
2. Soggetti con NSCLC ad istologia non squamosa positivi per mutazione(i) attivante(i) di EGFR e/o traslocazione di ALK non sono eleggibili a questa sperimentazione. Soggetti non noti per traslocazione di ALK e/o mutazione EGFR necessitano tali valutazioni durante lo screening
3. Concomitante trattamento antineoplastico (per esempio, terapia citoreduttiva, radioterapia [con l'eccezione di radioterapia palliativa diretta sull'osso], immunoterapia, o terapia con citochine eccetto eritropoietina)
4. Interventi di chirurgia maggiore eseguiti per qualsiasi motivo, eccetto biopsie diagnostiche, entro 4 settimane dall'inizio del trattamento e/o mancato recupero da un intervento chirurgico entro 4 settimane dall'inizio del trattamento
5. Soggetti che ricevono farmaci immunosoppressivi (come i corticosterioidi) per qualsiasi motivo dovrebbero ridurre il dosaggio di questi farmaci fino a sospenderlo prima dell'inizio del trattamento, con l'eccezione di:
     - soggetti con insufficienza surrenalica, che possono continuare il trattamento con corticosteroidi a dosi sostitutive fisiologiche, equivalente a ≤ 10 mg di prednisone al giorno
    - corticosteroidi intranasali, inalatori, topici
    - iniezione locale di corticosteroidi (es: iniezione intra­articolare)
    - terapia corticosteroidea sistemica a dosi fisiologiche  ≤10 mg al giorno di prednisone o equivalenti
    - steroidi come premedicazione per reazioni di ipersensibilità (es: premedicazione per esame TC)
Nota: i soggetti che ricevono bifosfonati o denosumab sono eleggibili dimostrando che il trattamento è stato iniziato almeno 14 giorni prima la prima dose del trattamento sperimentale
6. Tutti I soggetti con metastasi encefaliche, eccetto quelli che soddisfano i seguenti criteri:
    a. Metastasi encefaliche sottoposte a trattamenti loco­regionali, e
    b. Assenza di sintomi neurologici in corso correlati con la localizzazione encefalica di malattia (sequele che sono conseguenze del trattamento delle metastasi encefaliche sono accettabili)
7. Storia di malattie oncologiche (diverse dal NSCLC) negli ultimi 5 anni ad eccezione del basalioma e del carcinoma spinocellulare della cute trattati con intento curativo o di carcinoma in situ (vescica, cervice, colon-retto, mammella)
8. Pregresso trapianto di organi, incluso il trapianto di cellule staminali allogeniche
9. Infezioni acute o croniche significative tra cui:
    - storia nota di test positivo per il virus dell'immunodeficienza umana (HIV) o sindrome di immunodeficienza acquisita nota
    - Infezione da virus dell'epatite B (HBV) o virus dell'epatite C (HCV) allo screening (antigene di superfice dell'HBV positivo o
HCV RNA se il test anticorpi anti-HCV è positivo allo screening)
10. Malattia autoimmune attiva che potrebbe peggiorare quando si riceve un agente immunostimolatorio:
    a. soggetti con diabete tipo I, vitiligine, psoriasi, ipo o ipertiroidismo che non richiedono un trattamento immunosoppressivo sono candidabili a ricevere il trattamento della sperimentazione
    b. soggetti che richiedono la sostituzione ormonale con i corticosteroidi sono idonei se gli steroidi vengono somministrati solo a scopo di sostituzione ormonale a dosi giornaliere di prednisone ≤10 mg o equivalenti
   c. somministrazione di steroidi per la quale l'esposizione sistemica nota allo steroide è minima (somministrazione topica, intranasale, intro-oculare, inalatoria) è accettabile
11. Infezioni attive che richiedono terapia sistemica
12. La precedente o in corso somministrazione di steroidi sistemici per la gestione di un fenomeno allergico acuto è accettabile finché si prevede che la somministrazione di steroidi sarà completata in 14 giorni, o che la dose giornaliera dopo 14 giorni sarà di ≤ 10 mg al giorno di prednisone o equivalenti
13. Nota ipersensibilità al prodotto sperimentale o a qualsiasi componente nelle sue formulazioni, compresa storia nota di reazioni severe di ipersensibilità agli anticorpi monoclonali (NCI CTCAE v4.03 Grado ≥3), qualsiasi storia di anafilassi o asma non controllato (ovvero, 3 o più episodi di asma solo parzialmente controllato)
14. Storia di ipersensibilità a Polysorbate 80 che ha portato ad una tossicità inaccettabile e per cui è stata necessaria la cessazione del trattamento
15. Tossicità persistente legata alla precedente terapia di Grado>1 NCI-CTCAE v 4.03
16. Gravidanza o allattamento
17. Storia nota di abuso di alcool o droghe
18. Malattie cardiovascolari (attive) clinicamente significative: ictus cerebrali o eventi ischemici cerebrali (<6 mesi prima dell'arruolamento), infarto del miocardio (<6 mesi prima dell'arruolamento), angina instabile, insufficienza cardiaca congestizia (classe NYHA, New York HeartAssociationClassification ≥II) o aritmia cardiaca grave e non controllata che richiede terapia medica
19. Altre condizioni mediche acute o croniche gravi quali colite autoimmune, malattia intestinale infiammatoria, polmonite autoimmune, fibrosi polmonare o condizioni psichiatriche, tra cui recenti (entro l'ultimo anno) episodi di ideazione o comportamento suicidario attivo; o anomalie di laboratorio che possono aumentare il rischio associato alla partecipazione allo studio o alla somministrazione del trattamento sperimentale o possono interferire con l'interpretazione dei risultati della sperimentazione e che, a giudizio del medico dello studio, renderebbero il paziente inappropriato per l'arruolamento in questo studio.
20. Qualsiasi condizione psichiatrica che comprometta la comprensione o l'interpretazione del consenso informato
21. Vaccinazione entro 4 settimane dalla prima dose di avelumab e cetuximab e durante il trattamento è proibita tranne la somministrazione di vaccino inattivato (es: vaccino inattivato dell'influenza)
22. Incapacità giuridica o capacità giuridica limitata.

Numero di pazienti previsti: 

90

Schema di trattamento: 

Avelumab sarà somministrato a una dose di 10 mg/kg e.v. in 60 minuti ogni 2 settimane.
Cetuximab sarà somministrato a una dose iniziale di 400 mg/m2 tramite infusione e.v. in 120 minuti, dopo l'infusione di avelumab.
La seconda dose e le dosi successive saranno somministrate a 250 mg/m2 tramite infusione e.v. in 60 minuti ogni settimana e dopo l'infusione di avelumab ogni due settimane.

Trattamento sperimentale: 

avelumab+cetuximab

Trattamento di controllo: 

NA

Obiettivi primari dello studio: 

L'obiettivo primario dello studio è di valutare l'efficacia (OS) della combinazione di avelumab e cetuximab nel trattamento di seconda linea dei pazienti con carcinoma polmonare non a piccole cellule (NSCLC) metastatico.

Centri partecipanti

Sud Italia e isole

A.O.S.G. Moscati
Contrada Amoretta - 83100 Avellino - AV
UO Oncologia Medica

Riferimento: Prof. Cesare Gridelli
Email: oncologia-avellino@libero.it

 

Istituto Tumori “Giovanni Paolo II” IRCCS
Viale Orazio Flacco 65 - 70124 Bari - BA

Riferimento: Dr. Domenico Galetta
Telefono: 0805555442
Email: galetta@oncologico.bari.it

 

IRCCS Ospedale Casa Sollievo della Sofferenza
Viale Cappuccini 1 - 71013 San Giovanni Rotondo - FG

Riferimento: Antonio Rossi
Email: oncologia@operapadrepio.it

 

Azienda Ospedaliera Universitaria Federico II
Via Sergio Pansini 5 - 80131 Napoli - NA

Riferimento: Prof. Fortunato Ciardiello
Telefono: 0815666760
Email: fortunato.ciardiello@unicampania.it

 

Istituto Nazionale Tumori IRCCS Fondazione Pascale
Via Mariano Semmola - 80131 Napoli - NA
Dipartimento Toraco-Polmonare

Riferimento: Dr. Alessandro Morabito
Telefono: 0815903563
Email: a.morabito@istitutotumori.na.it

Informazioni Generali

Protocollo

Numero di iscrizione a registro: 2017-004195-58

Data di inserimento: 01.02.2019

Promotore

Dipartimento di internistica clinica e sperimentale 'Flaviano Magrassi' - Università degli studi della Campania 'Luigi Vanvitelli'

CRO

/

Principal Investigator ITALIA

Università degli studi della Campania 'Luigi Vanvitelli' - AOU Seconda Università degli studi di Napoli

Riferimento: Prof. Fortunato Ciardiello

Telefono: 0815666760

Email: fortunato.ciardiello@unicampania.it

Localita: Napoli

 

<< Torna a "Tutti gli studi"