ServiziMenu principale

<< Torna a "Tutti gli studi"

HR-BLTN-III-NSCLC - Studio multicentrico, randomizzato, in aperto, di fase 3 sull’efficacia e la sicurezza di pyrotinib rispetto a docetaxel in pazienti affetti da carcinoma polmonare non a piccole cellule (NSCLC) non squamoso in stadio avanzato con mutazione di HER2 a livello dell’esone 20 progredito durante o dopo il trattamento chemioterapico a base di platino

Studio Clinico

Patologia: Neoplasie del polmone

Osservazionale-Sperimentale: Sperimentale

Monocentrico-Multicentrico: Multicentrico

Randomizzato: 

Fase di studio: III

Linee di trattamento: Seconda linea, Terza/N linea

Criteri di inclusione: 

1. Consenso informato per iscritto firmato e datato che sia approvato dal Comitato di revisione istituzionale (IRB)/Comitato etico (CE), disponibilità e capacità di rispettare il trattamento programmato, sottoporsi a tutti gli esami alle visite dello studio e tutte le altre procedure dello studio.
2. Sesso maschile o femminile, età >=18 anni.
3. Stato di validità (PS) secondo l’ECOG (Gruppo cooperativo orientale di oncologia) pari a 0-1.
4. Presentare una conferma istologica o citologica localmente avanzata (deve essere stata valutata dallo sperimentatore che non sia sottoponibile a chirurgia o radioterapia curativa) o malattia NSCLC non squamosa metastatica (Stadio IIIB - IV, secondo il Sistema di stadiazione oncologica dell’Associazione internazionale per lo studio del carcinoma polmonare (IASLC), 8a edizione).
5. Prima dell’arruolamento, deve essere fornita una presenza confermata e documentata di mutazioni attivanti del gene HER2 a livello dell’esone 20. Devono essere prelevati campioni di tessuto tumorale sufficienti per confermare retrospettivamente lo stato mutazionale del gene HER2.
I campioni di tessuto tumorale devono essere: blocchetti fissati in formalina neutra tamponata, inclusi in paraffina [FFPE] o almeno 6-12 biopsie non marcate (6-10 biopsie chirurgiche o almeno 12 biopsie con agoaspirato), sezioni di tessuto tumorale fresco o d’archivio (sono preferibili campioni freschi). Per i/le pazienti che non possono fornire le biopsie richieste, il loro arruolamento può essere discusso con lo sponsor.
6. Deve trattarsi di una malattia misurabile secondo i criteri RECIST v1.1. La definizione di lesione misurabile mediante TC o RMI come lesione target: in base ai criteri RECIST v1.1, il diametro lungo di tale lesione deve essere >=10 mm mediante TC spirale o il diametro corto dei linfonodi ingrossati deve essere >=15 mm; le lesioni che hanno precedentemente ricevuto il trattamento locale possono essere utilizzate come lesioni target previa conferma dei progressi in base allo standard RECIST v1.1.
7. Per l’NSCLC in stadio avanzato, i/le pazienti devono avere avuto una malattia progressiva durante o dopo una chemioterapia a base di platino, con o senza inibitori del checkpoint immunitario (inibitori della proteina di morte programmata 1 o del suo ligando [PD-1/PD-L1]) e/o farmaci antiangiogenici. Non sono consentite più di 2 linee precedenti di terapia sistemica. Sono consentiti due scenari di terapia neoadiuvante/adiuvante: a) sono idonei i soggetti che hanno ricevuto chemioterapia a base di platino adiuvante o neoadiuvante e hanno sviluppato malattia ricorrente o metastatica entro 6 mesi dal completamento della terapia; b) sono idonei i soggetti con malattia ricorrente >6 mesi dopo chemioterapia adiuvante o neoadiuvante a base di platino, che hanno anche successivamente manifestato progressione durante o dopo un regime a base di platino, somministrato per trattare la recidiva.
8. I valori degli esami di laboratorio devono soddisfare i seguenti requisiti:
• Ematologia (non corretta mediante trasfusione di sangue/prodotti ematici o trasfusione di fattori stimolanti la crescita emopoietici come il fattore stimolante le colonie granulocitarie (G-CSF)/il recettore della trombopoietina (TPO) ecc. nei 14 giorni precedenti l’esame): conta assoluta dei neutrofili (ANC) >=1,5 × 109/l; piastrine (PLT) >=100 × 109/l; emoglobina (Hb) >= 80 g/l;
• Biochimica del sangue (funzione epatica): bilirubina totale (TBIL) <=1,0 × il limite superiore di normalità (ULN); alanina transaminasi (ALT) e/o aspartico transaminasi (AST) <=1,5 × ULN E fosfatasi alcalina (ALP) <=2,5× ULN;
• Biochimica del sangue (funzione renale): creatinina (Cr) <=1,5 × ULN e clearance della creatinina (CrCL) >=50 ml/min (formula di Cockcroft-Gault).
9. Le donne in età fertile devono sottoporsi a un test di gravidanza sul siero entro 7 giorni prima della prima dose e il risultato deve essere negativo.

Criteri di esclusione: 

Criteri di esclusione della malattia target

1) Tumori maligni con altri tipi patologici, come tumori misti, tumori primari doppi
2) Anamnesi medica di altri tumori maligni attivi negli ultimi 5 anni
Eccezioni: carcinoma cutaneo basocellulare, tumore della vescica superficiale, carcinoma cutaneo squamocellulare, carcinoma prostatico in situ o carcinoma della cervice in situ, per il quale, entro la data della prima dose del farmaco dello studio, siano almeno trascorsi 2 anni di remissione completa e non sia necessario o previsto alcun altro trattamento durante il periodo dello studio
3) Sono esclusi i soggetti con metastasi attive a carico del sistema nervoso centrale (SNC). Sono esclusi i soggetti con anamnesi o evidenza di metastasi leptomeningee correnti
I soggetti sono idonei se le metastasi a carico dell’SNC sono adeguatamente trattate (intervento chirurgico o radioterapia) e i soggetti hanno sperimentato un ritorno neurologico al valore basale (fatta eccezione per i segni o sintomi residui correlati al trattamento dell’SNC) per almeno 2 settimane precedenti l’arruolamento. Inoltre, i soggetti non devono essere in trattamento con corticosteroidi o devono essere trattati con una dose stabile o decrescente <=10 mg di prednisone al giorno (o equivalente)
4) Precedentemente trattati con farmaci mirati per le mutazioni del gene HER2 (inclusi, ma non solo, trastuzumab e i suoi farmaci coniugati, pertuzumab, lapatinib, pyrotinib, neratinib, afatinib, dacomitinib, poziotinib)
5) Precedentemente trattati con docetaxel
6) Entro la data della prima dose del trattamento dello studio, il periodo di washout del precedente trattamento farmacologico/intervento medico non soddisfa i seguenti requisiti:
• farmaci antitumorali come farmaci a base di platino, altri farmaci chemioterapici, inibitori del checkpoint immunitario ecc. (inclusi i farmaci sperimentali delle stesse classi in studio clinico) >=3 settimane (o 5 emivite del farmaco, a seconda di quale sia il periodo più breve)
• trattamento farmacologico tradizionale cinese antitumorale >=2 settimane
• intervento chirurgico di entità maggiore (richiedente il ricovero) =2 settimane
• chirurgia minimamente invasiva (puntura, biopsia, endoscopio ecc.) >=1 settimana
• con >=4 settimane di radioterapia non toracica con >30 Gy
• con >=24 settimane di radioterapia toracica con >30 Gy
• con >=2 settimane di radioterapia palliativa con <=30 Gy
Inoltre, è necessario che l’evento avverso sia stato risolto dal precedente trattamento farmacologico/intervento medico (ad eccezione dell’alopecia o dell’affaticamento entro il Grado 1 secondo i criteri NCI-CTCAE v5.0).

Criteri di esclusione dell’anamnesi medica
1) Pazienti con malattie attive a carico dell’SNC (non trattate in modo medico), come tumori cerebrali benigni, meningiomi benigni, altre malattie leptomeningee e scarsamente controllate (che si verifichino entro 6 mesi precedenti la prima dose di trattamento dello studio), accidenti cerebrovascolari (compresi attacco ischemico transitorio, emorragia cerebrale, infarto cerebrale, ecc.). I/Le pazienti sono idonei/e se la malattia summenzionata è stata adeguatamente trattata e clinicamente stabile prima della prima dose del trattamento dello studio (mediante valutazioni radiologiche [preferita RMI o TC potenziata] e mantenuta per almeno 2 settimane e i sintomi rilevanti siano stati risolti al Grado <=1 secondo i criteri NCI-CTCAE v5.0 per almeno 2 settimane)
2) Malattia cardiaca grave, comprese le seguenti malattie che si verifichino entro 12 mesi precedenti la prima dose del trattamento dello studio: (1) infarto miocardico; (2) insufficienza cardiaca e malattia che si verifichi entro 3 mesi precedenti la prima dose del trattamento dello studio: (1) angina pectoris grave/instabile; (2) aritmie ventricolari che richiedano un trattamento farmacologico continuo; (3) aritmie atriali di Grado >=2.

Numero di pazienti previsti: 

10

Trattamento sperimentale: 

Pyrotinib

Trattamento di controllo: 

Docetaxel

Obiettivi primari dello studio: 

La sopravvivenza senza progressione (PFS) valutata dal comitato di revisione indipendente in cieco (BIRC) in base ai criteri di valutazione della risposta nei tumori solidi versione 1.1 (RECIST v1.1).

Obiettivi secondari dello studio: 

• OS
• ORR, DCR, DoR e TTP valutati dal BIRC
• ORR, DCR, DoR e TTP valutati dallo sperimentatore
• PFS valutata dallo sperimentatore
• PFS2 valutata dallo sperimentatore
• Incidenza e gravità degli eventi avversi (EA) e degli eventi avversi seri (SAE) giudicati in conformità ai Criteri di terminologia comuni per gli eventi avversi del National Cancer Institute (NCI-CTCAE) v5.0; segni vitali, elettrocardiogramma (ECG) e valori di laboratorio anomali
• Variazioni rispetto al valore basale in tutti gli elementi correlati agli EA gastrointestinali (GI) secondo gli esiti riferiti dal paziente sulla base dei Criteri comuni di terminologia degli eventi avversi (PRO-CTCAE)
• Sintomi correlati all’NSCLC, tra cui tosse, dispnea e dolore, valutati utilizzando il questionario a 30 domande sulla qualità della vita nei pazienti oncologici (QLQ-C30) e il questionario a 13 domande sulla qualità della vita nei pazienti affetti da carcinoma polmonare (QLQ-LC13) dell’Organizzazione europea per la ricerca e la cura del cancro (EORTC) per valutare la qualità della vita correlata alla salute (HRQoL) e i sintomi correlati all’NSCLC. Confrontare la percentuale di soggetti con punteggi (valore medio e variazioni medie rispetto al valore basale) riguardanti lo stato migliorato e il tempo intercorrente al deterioramento nei bracci di trattamento con pyrotinib rispetto a docetaxel
• Concentrazioni plasmatiche di pyrotinib.

Centri partecipanti

Nord Italia

IRCCS - IRST Meldola Dino Amadori
Via P. Maroncelli 40 - 47014 Meldola - FC
N.B.: Arruolamento pazienti non ancora attivo

Riferimento: Dr. Angelo Delmonte
Telefono: 0543739100
Email: angelo.delmonte@irst.emr.it

 

Istituto Europeo di Oncologia
Via Ripamonti 435 - 20141 Milano - MI

Riferimento: Dr. Filippo De Marinis
Telefono: 0257489773
Email: filippo.demarinis@ieo.it

 

Centro di Riferimento Oncologico
Via Franco Gallini 2 - 33081 Aviano - PN
N.B.: Arruolamento pazienti non ancora attivo

Riferimento: Dr.ssa Alessandra Bearz
Telefono: 0434659294
Email: abearz@cro.it

 

Ospedale di Circolo Fondazione Macchi
Viale Luigi Borri 57 - 21100 Varese - VA
N.B.: Arruolamento pazienti non ancora attivo

Riferimento: Dr. Francesco Grossi
Telefono: 0332278558
Email: francesco.grossi@asst-settelaghi.it

 

Sud Italia e isole

AOU Policlinico Vittorio Emanuele PO G. Rodolico
Via S. Sofia 78 - 95123 Catania - CT

Riferimento: Prof. Hector Josè Soto Parra
Telefono: 0953781496
Email: hsotoparra@policlinico.unict.it

Informazioni Generali

Protocollo

Numero di iscrizione a registro: 2020-000951-11

Data di inserimento: 08.04.2022

Promotore

Jiangsu HengRui Medicine Co., Ltd.

Principal Investigator ITALIA

A.O.U. Policlinico G. Rodolico - San Marco, UOC Oncologia Medica

Riferimento: Prof. Hector Josè Soto Parra

Telefono: 0953781496

Email: hsotoparra@policlinico.unict.it

Localita: Catania

 

<< Torna a "Tutti gli studi"