ServiziMenu principale

<< Torna a "Tutti gli studi"

Studio di fase II sull’uso in prima linea di avelumab in combinazione con axitinib intermittente in pazienti con carcinoma renale metastatico (studio Tide-A)

Studio Clinico

Patologia: Tumori del rene

Osservazionale-Sperimentale: Sperimentale

Monocentrico-Multicentrico: Multicentrico

Randomizzato: No

Fase di studio: II

Richiesta mandatoria di tessuto: 

Linee di trattamento: Prima linea

Criteri di inclusione: 

Ciascun paziente deve soddisfare i seguenti criteri di inclusione per poter essere arruolato in questo studio:
1. RCC avanzato, confermato istologicamente o citologicamente, con sottotipo prevalentemente di cellule chiare con resezione del tumore primario;
2. Disponibilità di tessuto tumorale per l’analisi dei biomarcatori;
3. Pazienti di sesso maschile o femminile di età ≥ 18 anni;
4. Almeno una lesione misurabile, come definita dai Criteri di Valutazione della Risposta nei Tumori Solidi (RECIST) versione 1.1;
5. ECOG Performance Status di 0 o 1;
6. Funzione d’organo e del midollo osseo adeguate, basate sul rispetto di tutti i seguenti criteri di laboratorio valutati entro 10 giorni dall'inizio del trattamento:
    I. Conta assoluta dei neutrofili (ANC) ≥ 1500 / mm3 (≥ 1,5 GI / L).
    II. Piastrine ≥ 100.000/mm3 (≥ 100 GI/L).
    III. Emoglobina ≥ 9 g/dL (≥ 90 g/L).
    IV. Alanina aminotransferasi (ALT) e aspartato aminotransferasi (AST) <2,5 volte il limite normale superiore.
    V. Bilirubina totale ≤ 1,5 volte il limite normale superiore. Per soggetti con malattia di Gilbert ≤ 3 mg dL (≤ 51,3 μmol/L).
   VI. Creatinina sierica ≤ 2,0 volte il limite normale superiore oppure clearance della creatinina calcolata ≥ 30 mL / min (≥ 0,5 mL / sec) utilizzando la formula di Cockroft-Gault.
7. Capacità di comprendere e rispettare i requisiti del protocollo e di firmare il modulo di consenso informato.
8. I soggetti fertili, sessualmente attivi, e i loro partner devono concordare di utilizzare metodi contraccettivi accettati dal punto di vista medico (ad es. metodi di barriera, tra cui preservativo maschile, preservativo femminile o diaframma con gel spermicida) nel corso dello studio e per almeno 30 giorni dopo l'ultima dose del trattamento in studio. I metodi contraccettivi accettati dal protocollo sono elencati nell’Appendice E.
9. Test di gravidanza su siero o urine negativo allo screening per donne in età fertile.
Le donne in età fertile non devono essere in stato di gravidanza allo screening. Le femmine in età fertile sono definite come femmine in premenopausa in grado di rimanere incinta (cioè, femmine che hanno avuto evidenza di mestruazioni negli ultimi 12 mesi, ad eccezione di quelle che avevano subito precedentemente un'isterectomia). Tuttavia, le donne amenorroiche per 12 o più mesi sono ancora considerate potenzialmente fertili se l'amenorrea è possibilmente dovuta a chemioterapia, antiestrogeni, basso peso corporeo, soppressione ovarica o altri motivi. Una donna che allatta non potrà allattare durante il trattamento e per almeno un mese dopo l'ultima dose di avelumab.

Criteri di esclusione: 

Pazienti che soddisferanno almeno uno dei seguenti criteri saranno esclusi dallo studio:
1. Trattamento sistemico precedente per RCC avanzato.
2. Terapia adiuvante o neoadiuvante precedente.
3. Malattia bulky o sintomatica o che presenta metastasi epatiche.
4. Precedente terapia con qualsiasi agente mirato specificamente alla co-stimolazione delle cellule T o ai checkpoint pathways.
5. Disturbo convulsivo attivo o evidenza di metastasi cerebrali, compressione del midollo spinale o meningite carcinomatosa.
6. Diagnosi di qualsiasi tumore diverso da RCC avvenuta entro 2 anni dalla data di inizio del trattamento, ad eccezione del carcinoma cutaneo a cellule basali o squamose adeguatamente trattato o carcinoma in situ della mammella o della cervice o cancro alla prostata di basso grado (≤pT2, N0; Gleason 6), per il quale non sono previsti trattamenti.
7. Radioterapia per metastasi ossee entro 2 settimane dalla data di inizio del trattamento; qualsiasi altra radioterapia esterna entro 4 settimane dall'inizio del trattamento. Trattamento sistemico con radionuclidi entro 6 settimane dall'inizio del trattamento. I soggetti con complicanze in corso clinicamente rilevanti dalla precedente radioterapia non sono elegibili.
8. Metastasi cerebrali note o malattia epidurale cranica a meno che non siano state adeguatamente trattate con radioterapia e/o chirurgia (compresa la radiochirurgia) e stabili da almeno 3 mesi prima dell'inizio del trattamento. I soggetti eleggibili devono essere neurologicamente asintomatici e al momento dell'inizio del trattamento non devono essere in terapia con corticosteroidi.
9. Uso di anticoagulanti orali a dosi terapeutiche (ad es. Warfarin, Inibitori diretti della Trombina e del Fattore Xa).
10. Assenza negli ultimi 6 mesi di: infarto del miocardio; angina non controllata; innesto di bypass dell'arteria coronarica/periferica; insufficienza cardiaca congestizia sintomatica; evento cerebrovascolare; attacco ischemico transitorio.
11. Trattamento cronico con corticosteroidi o altri agenti immunosoppressori (ad eccezione di corticosteroidi per via inalatoria o topica o corticosteroidi con un dosaggio giornaliero equivalente ≤ 10 mg di prednisone se somministrato per disturbi diversi dal carcinoma renale). I soggetti con metastasi cerebrali che richiedono corticosteroidi sistemici non sono eleggibili.
12. Pazienti con patologie non controllate, significative in corso o recenti, tra cui, ma non solo, le seguenti:
    I. Disturbi cardiovascolari:
        a) Insufficienza cardiaca congestizia sintomatica, angina pectoris instabile, aritmie cardiache gravi.
        b) ipertensione non controllata definita come valori pressori mantenuti nel tempo > 150 mm Hg sistolica o > 100 mm Hg diastolica nonostante un trattamento antipertensivo ottimale.
        c) Ictus (incluso TIA), infarto del miocardio o altro evento ischemico o evento tromboembolico (ad es. embolia polmonare) entro 6 mesi prima dell'inizio del trattamento.
    II. Disturbi gastrointestinali, compresi quelli associati ad un alto rischio di perforazione o formazione di fistole:
        a) Tumori che invadono il tratto gastrointestinale, ulcera peptica attiva, malattia infiammatoria intestinale, diverticolite, colecistite, colangite o appendicite sintomatica, pancreatite acuta o ostruzione acuta del dotto pancreatico o biliare o ostruzione dello sbocco gastrico.
        b) Fistola addominale, perforazione gastrointestinale, ostruzione intestinale o ascesso intra-addominale entro 6 mesi prima dell'inizio del trattamento. Nota: la completa guarigione di un ascesso intra-addominale deve essere confermata prima dell'inizio del trattamento.
    III. Ematuria, ematemesi o emottisi clinicamente significative > 0,5 cucchiaini da tè (2,5 ml) di sangue rosso vivo o altra storia di sanguinamento significativo (ad es. Emorragia polmonare) entro 3 mesi prima dell'inizio del trattamento.
    IV. Lesioni polmonari da cavitazione o manifestazione nota di malattia endobronchiale.
    V. Lesioni che invadono i principali vasi sanguigni polmonari.
    VI. Altri disturbi clinicamente significativi come:
        a) Infezione attiva che richiede un trattamento sistemico, infezione da virus dell'immunodeficienza umana (HIV) o sindrome da immunodeficienza acquisita (AIDS) o infezione da epatite B o C cronica (virus dell'epatite B (HBV) o virus dell'epatite C (HCV) allo screening [antigene di superficie HBV positivo o HCV RNA se il test dell’anticorpo anti-HCV allo screening è positivo]).
        b) Grave ferita non cicatrizzante/ulcera/frattura ossea.
        c) Sindrome da malassorbimento.
        d) Ipotiroidismo non compensato/sintomatico.
        e) Insufficienza epatica da moderata a grave (Child-Pugh B o C).
        f) Necessità di effettuare emodialisi o dialisi peritoneale.
        g) Storia di trapianto di organi solidi incluso il trapianto di cellule staminali allogeniche.
        h) Negli ultimi 6 mesi: embolia polmonare
        i) Storia di aneurismi e / o dissezioni dell'arteria.
13. Chirurgia maggiore (ad es. Chirurgia gastrointestinale, rimozione o biopsia delle metastasi cerebrali) entro 3 mesi prima dell'inizio del trattamento. La guarigione completa della ferita da un intervento chirurgico maggiore deve essere avvenuta 1 mese prima dell'inizio del trattamento e da un intervento chirurgico minore (ad es. Escissione semplice, estrazione del dente) almeno 10 giorni prima dell'inizio del trattamento. I soggetti con complicanze in corso clinicamente rilevanti derivanti da un precedente intervento chirurgico non sono eleggibili.
14. Intervallo QT corretto, calcolato dalla formula di Fridericia, (QTcF)> 500 msec entro 1 mese prima dell'inizio del trattamento.
15. La vaccinazione entro 4 settimane dalla prima dose di avelumab e durante lo studio è vietata ad eccezione della somministrazione di vaccini inattivati.
16. Malattia autoimmune attiva che potrebbe peggiorare quando si riceve un agente immuno-stimolante. Sono eleggibili i pazienti con diabete di tipo I, vitiligine, psoriasi o malattie ipo o ipertiroidee che non richiedono un trattamento immunosoppressivo.
17. Uso corrente di farmaci immunosoppressori, eccetto i seguenti:
        a. steroidi per via intranasale, inalatoria, topica o iniezione locale di steroidi (ad es. iniezione intra-articolare);
        b. Corticosteroidi sistemici a dosi fisiologiche ≤ 10 mg/ ie di prednisone o equivalente;
        c. Steroidi come premedicazione per reazioni di ipersensibilità (ad es. Premedicazione per TAC).
18. Storia di abuso di sostanze o condizioni mediche, psicologiche o sociali che possono interferire con la partecipazione del paziente allo studio o alla valutazione dei risultati dello studio.
19. Malattie o condizioni mediche instabili che potrebbero compromettere la sicurezza del paziente e la sua compliance allo studio.
20. Donne in gravidanza o in allattamento.
21. Impossibilità di deglutire compresse o capsule.
22. Ipersensibilità grave pregressa nota al prodotto in fase di sperimentazione o a qualsiasi componente nelle sue formulazioni, comprese le reazioni gravi di ipersensibilità note agli anticorpi monoclonali (grado NCI CTCAE ≥ 3).

Numero di pazienti previsti: 

75

Trattamento sperimentale: 

avelumab + axitinib intermittente

Trattamento di controllo: 

NA

Obiettivi primari dello studio: 

Valutare l'attività della sospensione di axitinib nei pazienti che hanno ricevuto una precedente induzione con axitinib e avelumab.

Obiettivi secondari dello studio: 

- Valutare l'efficacia della combinazione dei due farmaci in termini di controllo della malattia;
- Valutare l'efficacia della combinazione dei due farmaci in termini di sopravvivenza globale;
- Valutare la sicurezza della combinazione dei due farmaci e della successiva sospensione del TKI;
- Valutare la qualità della vita dei pazienti che ricevono la combinazione dei due farmaci e successivamente la sospensione del TKI.

Centri partecipanti

Nord Italia

Ospedale Papa Giovanni XXIII Bergamo
Piazza OMS 1 - 24127 Bergamo - BG

 

Ospedale S.Orsola Malpighi, Università di Bologna
Via Pietro Albertoni 15 - 40138 Bologna - BO

Riferimento: Dr. Francesco Massari
Telefono: 0512142575
Email: francesco.massari@aosp.bo.it

 

Ospedale Civico S. Lazzaro di Alba
Via Pietrino Belli 26 - 12051 Alba - CN

 

IRCCS A.O.U. San Martino - IST
Largo Rosanna Benzi 10 - 16132 Genova - GE

 

IRCCS Istituto Nazionale dei Tumori
Via Venezian 1 - 20133 Milano - MI

Riferimento: Dr. Giuseppe Procopio
Telefono: 0223904450
Email: giuseppe.procopio@istitutotumori.mi.it

 

Istituto Clinico Humanitas Rozzano
Via Manzoni 56 - 20089 Rozzano - MI

Riferimento: Prof. Paolo Zucali
Telefono: 0282244061
Email: paolo.zucali@cancercenter.humanitas.it

 

A.O.U. Policlinico di Modena
Via del Pozzo 71 - 41100 Modena - MO

 

Istituto Oncologico Veneto IRCCS
Via Gattamelata 64 - 35128 Padova - PD

 

Azienda Ospedaliero-Universitaria di Parma
Via Gramsci 14 - 43126 Parma - PR

Riferimento: Dr.ssa Melissa Bersanelli
Telefono: 0521702316
Email: bersamel@libero.it

 

Fondazione Salvatore Maugeri-IRCCS
Via Salvatore Maugeri 4 - 27100 Pavia - PV

 

AUSL/IRCCS di Reggio Emilia
Viale Risorgimento 80 - 42123 Reggio nell'Emilia - RE

Riferimento: Dr.ssa Cristina Masini
Telefono: 0522296601
Email: cristina.masini@ausl.re.it

 

A.O.U San Luigi Gonzaga
Regione Gonzole 10 - 10043 Orbassano - TO

Riferimento: Dr.ssa Consuelo Buttigliero
Email: consuelo.buttigliero@unito.it

 

AOUI Verona - Borgo Roma
Piazzale Ludovico Antonio Scuro 10 - 37134 Verona - VR

 

Centro Italia

Ospedale di Macerata
Via Santa Lucia 2 - 62100 Macerata - MC

Riferimento: Dr. Nicola Battelli
Telefono: 07332572881
Email: nicola.battelli@sanita.marche.it

 

Azienda Ospedaliera San Camillo Forlanini
Via Portuense 332 - 00149 Roma - RM

 

Fondazione Policlinico A. Gemelli
Largo Agostino Gemelli 8 - 00168 Roma - RM

Riferimento: Dr. Roberto Iacovelli
Telefono: 0630154953
Email: roberto.iacovelli@policlinicogemelli.it

 

AO S. Maria Terni
Via Tristano di Joannuccio 1 - 05100 Terni - TR

Riferimento: Dr. Sergio Bracarda
Telefono: 0744205631
Email: s.bracarda@aospterni.it

 

Ospedale Belcolle
Strada Sammartinese - 01100 Viterbo - VT

 

Sud Italia e isole

A.O. Universitaria Consorziale Policlinico di Bari
Piazza G. Cesare 11 - 70100 Bari - BA

Riferimento: Prof. Camillo Porta
Telefono: 0805594167
Email: ambulatorio.profporta@gmail.com

 

Istituto Tumori “Giovanni Paolo II” IRCCS
Viale Orazio Flacco 65 - 70124 Bari - BA

Riferimento: Dr. Emanuele Naglieri
Telefono: 0805555352
Email: e.naglieri@oncologico.bari.it

 

Azienda Ospedaliera Universitaria di Cagliari
Via Ospedale 54 - Cagliari - CA
San Giovanni di Dio

 

Presidio Ospedaliero Vito Fazzi Asl Lecce
Piazzetta F. Muratore - 73100 Lecce - LE

 

AORN Cardarelli
Via A Cardarelli 9 - 80131 napoli - NA

 

Azienda Ospedaliera Universitaria Federico II
Via Sergio Pansini 5 - 80131 Napoli - NA

Informazioni Generali

Protocollo

Numero di iscrizione a registro: 2019-004098-23

Data di inserimento: 10.06.2021

Promotore

Consorzio Oncotech

CRO

CRT - Clinical Research Technology

Principal Investigator ITALIA

Fondazione Policlinico Universitario A. Gemelli IRCCS, Roma

Riferimento: Dr. Roberto Iacovelli

Telefono: 0630154953

Email: roberto.iacovelli@policlinicogemelli.it

Localita: Roma

 

<< Torna a "Tutti gli studi"