ServiziMenu principale

<< Torna a "Tutti gli studi"

Studio di fase III, randomizzato, in doppio cieco, controllato con placebo e multicentrico volto a valutare l’efficacia e la sicurezza di GDC-9545 in associazione a palbociclib rispetto a letrozolo in associazione a palbociclib in pazienti con tumore mammario positivo per il recettore degli estrogeni e HER2-negativo, localmente avanzato o metastatico - BO41843

Studio Clinico

Patologia: Neoplasie della mammella

Osservazionale-Sperimentale: Sperimentale

Monocentrico-Multicentrico: Multicentrico

Randomizzato: 

Fase di studio: III

Richiesta mandatoria di tessuto: 

Linee di trattamento: Prima linea

Criteri di inclusione: 

- Età ≥ 18 anni al momento della sottoscrizione del modulo di consenso informato.
- Per le donne: stato postmenopausale o premenopausale, definito come segue:
    - Stato postmenopausale, definito da almeno uno dei seguenti criteri:
      - Età ≥ 60 anni.
      - Età < 60 anni e 12 mesi di amenorrea + livelli di ormone follicolo-stimolante (FSH) e livelli plasmatici di estradiolo entro il range postmenopausale secondo la valutazione locale di laboratorio, in assenza di pillole contraccettive orali, terapia ormonale sostitutiva oppure agonista o antagonista dell’ormone di rilascio delle gonadotropine.
      - Ovariectomia bilaterale documentata (≥ 14 giorni prima del primo trattamento il Giorno 1 del Ciclo 1 e recupero dall’intervento chirurgico al basale).
    - Stato premenopausale o perimenopausale (ossia che non soddisfa i criteri dello stato postmenopausale): trattamento con una terapia a base di agonista dell’LHRH approvata per l’intera durata del trattamento in studio.
La terapia a base di agonista dell’LHRH potrà essere istituita 28 giorni prima del Giorno 1 del Ciclo 1.
- Per gli uomini: trattamento con una terapia a base di agonista dell’LHRH approvata per l’intera durata del trattamento in studio.
La terapia a base di agonista dell’LHRH potrà essere istituita 28 giorni prima del Giorno 1 del Ciclo 1.
- Adenocarcinoma mammario localmente avanzato (recidivante o andato incontro a progressione) o metastatico non candidabile a trattamento con intento curativo.
- Tumore ER-positivo documentato secondo le linee guida dell’American Society of Clinical Oncology/College of American Pathologists (ASCO/CAP) (Allison et al. 2020), valutato localmente e definito come ≥ 1% di cellule tumorali positive colorate in base al campione tumorale bioptico più recente (o al campione tumorale archiviato).
- Il paziente dovrà essere considerato idoneo alla terapia endocrina.
- Tumore HER2-negativo documentato valutato localmente e definito dal soddisfacimento di uno dei seguenti insiemi di criteri:
- Punteggio immunoistochimico (IHC) di HER2 pari a 0 o 1+.
- Punteggio IHC di HER2 pari a 2+ accompagnato da un test di ibridazione in situ in fluorescenza, cromogenica o ad argento negativo indicante l’assenza di amplificazione del gene HER2.
- Rapporto HER2/CEP17 < 2,0 in base al campione tumorale bioptico più recente (o al campione tumorale archiviato).
- Disponibilità del campione di tessuto tumorale rappresentativo raccolto più di recente (blocchetto di tessuto archiviato fissato in formalina e incluso in paraffina o 15 vetrini contenenti sezioni seriali fresche non colorate [preferibilmente]) insieme al relativo referto patologico e, ove possibile, prelevato da una sede metastatica di malattia
- Nessuna terapia antitumorale sistemica pregressa per malattia localmente avanzata (recidivante o andata incontro a progressione) o metastatica.
- Malattia misurabile secondo i criteri RECIST v.1.1.

Criteri di esclusione: 

I pazienti che soddisferanno uno qualsiasi dei seguenti criteri non potranno accedere allo studio:
- Recidiva della malattia durante o entro 12 mesi dal completamento del precedente trattamento neoadiuvante o adiuvante con un inibitore dell’aromatasi (anastrozolo, letrozolo o exemestane).
- Recidiva della malattia durante o entro 12 mesi dal completamento del precedente trattamento neoadiuvante o adiuvante con qualsiasi inibitore delle chinasi ciclina-dipendente 4/6.
- Precedente trattamento con un degradatore selettivo dei recettori degli estrogeni (per es. fulvestrant).
È ammesso il precedente trattamento con tamoxifene, a condizione che il paziente non abbia manifestato recidiva della malattia entro i primi 24 mesi del trattamento con tamoxifene.
- Trattamento con qualsiasi terapia sperimentale nei 28 giorni precedenti il trattamento in studio.
- Intervento di chirurgia maggiore, chemioterapia, radioterapia o altra terapia antitumorale nei 14 giorni precedenti la randomizzazione.
- I pazienti sottoposti a precedente radioterapia diretta a ≥ 25% del midollo osseo non saranno ritenuti idonei, indipendentemente dal momento in cui essa sia stata effettuata.
- Prima della randomizzazione, il paziente dovrà essersi ristabilito da eventuali tossicità acute consequenziali (regressione delle tossicità a un grado uguale o migliore di 1).
- La necessità prevista di una procedura di chirurgia maggiore durante lo studio comporterà l’esclusione.
- Trattamento con potenti inibitori o induttori del CYP3A4 nei 14 giorni o nelle 5 emivite del farmaco (qualora queste ultime abbiano durata superiore) precedenti la randomizzazione.
- Anamnesi positiva per altra neoplasia maligna nei 5 anni precedenti lo screening, fatta eccezione per forme adeguatamente trattate di carcinoma in situ della cervice, carcinoma cutaneo non melanomatoso o tumore dell’endometrio in stadio I.
- Diffusione viscerale sintomatica avanzata a rischio di complicanze potenzialmente letali a breve termine (compresi versamenti massicci non controllati [pleurici, pericardici, peritoneali] o linfangite polmonare).
- Metastasi attive note non controllate o sintomatiche a carico del sistema nervoso centrale (SNC), meningite carcinomatosa o malattia leptomeningea.
- I pazienti con anamnesi positiva per metastasi del SNC o compressione midollare saranno ritenuti idonei a condizione che siano stati definitivamente trattati con terapia locale (per es. radioterapia, intervento chirurgico), siano clinicamente stabili e non siano stati sottoposti a trattamento con anticonvulsivanti o corticosteroidi nelle 2 settimane precedenti la randomizzazione.
- Malattia cardiaca attiva o anamnesi positiva per disfunzione cardiaca, compreso quanto segue:
    - Anamnesi positiva per o presenza di bradicardia sintomatica o frequenza cardiaca a riposo < 50 bpm allo screening.
I pazienti in trattamento con un beta-bloccante o un calcio-antagonista a dose stabile per condizioni basali preesistenti (per es. ipertensione) potranno essere ammessi purché la frequenza cardiaca a riposo sia di almeno 50 bpm.
    - Anamnesi positiva per angina pectoris o infarto del miocardio nei 12 mesi precedenti l’ingresso nello studio.
    - Anamnesi positiva per insufficienza cardiaca congestizia documentata (di classe II−IV secondo i criteri della New York Heart Association) o cardiomiopatia.
    - Frazione di eiezione del ventricolo sinistro < 50% determinata mediante angiocardioscintigrafia o ecocardiogramma.
    - Intervallo QT corretto secondo la formula di Fridericia > 470 ms in base al valore medio di ECG in triplicato, anamnesi positiva per sindrome del QT lungo o breve, sindrome di Brugada o anamnesi positiva nota per prolungamento dell’intervallo QT corretto o torsione di punta.
    - Anamnesi positiva per o presenza di anomalie all’ECG clinicamente significative secondo il parere dello sperimentatore, tra cui blocco di branca sinistra completo, blocco cardiaco di secondo o terzo grado, malattia del nodo del seno, sindrome del QT lungo o evidenza di precedente infarto del miocardio.
    - Anamnesi positiva per disaritmie ventricolari o fattori di rischio per disaritmie ventricolari quali malattia cardiaca strutturale (per es. severa disfunzione sistolica del ventricolo sinistro, ipertrofia del ventricolo sinistro), coronaropatia (sintomatica o con ischemia dimostrata da esame diagnostico), anomalie negli elettroliti clinicamente significative (per es. ipokaliemia, ipomagnesemia, ipocalcemia) o anamnesi familiare positiva per sindrome del QT lungo.
- Anamnesi nota clinicamente significativa per epatopatia compatibile con classe Child-Pugh B o C, tra cui epatite virale attiva o di altra natura (per es. epatite B o C), abuso corrente di alcol o cirrosi.
- Infezione da HIV nota.
- Malattia infiammatoria intestinale attiva, diarrea cronica, sindrome dell’intestino corto o intervento di chirurgia maggiore del tratto gastrointestinale (GI) superiore, compresa gastrectomia.
- Infezione grave necessitante di antibiotici per via orale o endovenosa (e.v.) nei 14 giorni precedenti la randomizzazione.
- Qualsiasi condizione medica o anomalia negli esami clinici di laboratorio grave che, secondo il giudizio dello sperimentatore, impedisca al paziente di partecipare allo studio e portarlo a termine in sicurezza.
- Allergia o ipersensibilità nota a uno qualsiasi dei farmaci in studio o dei relativi eccipienti.
- Per le pazienti in premenopausa o i pazienti di sesso maschile: ipersensibilità nota agli agonisti dell’LHRH.
- Gravidanza o allattamento o intenzione di iniziare una gravidanza durante lo studio o nei 21 giorni successivi l’ultima dose del trattamento in studio.
- Le donne in età fertile dovranno ottenere un risultato negativo al test di gravidanza sul siero nei 7 giorni precedenti l’inizio del trattamento in studio.

Trattamento sperimentale: 

GDC-9545, Palbociclib

Trattamento di controllo: 

/

Centri partecipanti

Nord Italia

Azienda Spedali Civili di Brescia
Piazzale Spedali Civili 1 - 25123 Brescia - BS
Divisione di Oncologia III - Medicina

 

IRCCS - IRST
Via P. Maroncelli 40 - 47014 Meldola - FC

Riferimento: Dr. Ugo De Giorgi
Telefono: 0543739100
Email: ugo.degiorgi@irst.emr.it

 

IRCCS A.O.U. San Martino - IST
Largo Rosanna Benzi 10 - 16132 Genova - GE
NB Arruolamento pazienti non ancora attivo

 

Istituto Europeo di Oncologia
Via Ripamonti 435 - 20141 Milano - MI
NB Arruolamento pazienti non ancora attivo

Riferimento: Dr. Marco Angelo Colleoni
Telefono: 0257489970
Email: marco.colleoni@ieo.it

 

A.O. San Gerardo
Via Pergolesi 33 - 20900 Monza - MB
NB Arruolamento pazienti non ancora attivo

Riferimento: Prof.ssa Marina Cazzaniga
Telefono: 0392333539
Email: dir.centroricerca@asst-monza.it

 

Istituto Oncologico Veneto IRCCS
Via Gattamelata 64 - 35128 Padova - PD
NB Arruolamento pazienti non ancora attivo

Riferimento: Prof. Perfranco Conte
Telefono: 0498215931
Email: oncologia2@iov.veneto.it

 

IRCCS Candiolo (TO)
St.Provinciale Km 3,95 SP142 - 10060 Candiolo - TO
NB Arruolamento pazienti non ancora attivo

Riferimento: Dr. Filippo Montemurro
Telefono: 0119933250
Email: filippo.montemurro@ircc.it

 

Ospedale Sacro Cuore Don Calabria
Via Via Don A. Sempreboni 5 - 37024 Negrar - VR
NB Arruolamento pazienti non ancora attivo

Riferimento: Dr.ssa Stefania Gori
Telefono: 0456013550
Email: stefania.gori@sacrocuore.it

 

Ospedale San Bortolo, Vicenza
Viale Rodolfi 37 - 36100 Vicenza - VI
NB Arruolamento pazienti non ancora attivo

Telefono: 0444753906
Email: segreteria.oncologia@aulss8.veneto.it

 

Centro Italia

Azienda USL 6 Livorno
Viale Alfieri 36 - 57124 Livorno - LI

 

Istituto Nazionale Tumori “Regina Elena”
Via Elio Chianesi 53 - 00144 Roma - RM
Oncologia Medica B

 

Sud Italia e isole

Istituto Nazionale Tumori IRCCS Fondazione Pascale
Via Mariano Semmola - 80131 Napoli - NA

Riferimento: Prof. Michelino De Laurentiis
Telefono: 0815903559
Email: m.delaurentiis@istitutotumori.na.it

Informazioni Generali

Protocollo

Numero di iscrizione a registro: 2020-000119-66

Data di inserimento: 11.01.2021

Promotore

Hoffmann-La Roche

CRO

/

Principal Investigator ITALIA

IRST Meldola (FC)

Riferimento: Dr. Ugo De Giorgi

Telefono: 0543739100

Email: ugo.degiorgi@irst.emr.it

Localita: Meldola (FC)

 

<< Torna a "Tutti gli studi"