ServiziMenu principale

<< Torna a "Ricerca Studi"

Studio in aperto, randomizzato, multicentrico, di Fase II per valutare l’attività del trattamento con capecitabina in associazione a temozolomide (CAPTEM) versus FOLFIRI come trattamento di seconda linea in pazienti che sono progrediti durante o dopo un regime chemioterapico di prima linea contenente oxaliplatino per carcinoma colon rettale avanzato, MGMT metilato e RAS mutato.

Studio Clinico

Patologia: Tumori del colon retto

Osservazionale-Sperimentale: Sperimentale

Monocentrico-Multicentrico: Multicentrico

Randomizzato: 

Fase di studio: II Randomizzato

Richiesta mandatoria di tessuto: 

Linee di trattamento: Seconda linea

Criteri di inclusione: 

Firmare consenso informato scritto.

 

Essere affetti da adenocarcinoma del colon, con metilazione del promotore di MGMT. La determinazione dello stato di RAS è richiesta prima dell’arruolamento.

 

Malattia in progressione dopo una I linea con regime contenente oxaliplatino con o senza anticorpi monoclonali (bevacizumab, cetuximab, panitumumab).

 

I pazienti devono essere stati trattati con schemi chemioterapici contenenti oxaliplatino per almeno 3 mesi. Non più di un trattamento precedente per malattia metastatica è permesso.

 

Malattia misurabile in accordo con i criteri RECIST v1.1.

 

Età 18 anni.

 

Aspettativa di vita 12 settimane.

 

ECOG Performance Status di 0 o 1.

 

Adeguati valori emometrici e funzionalità epatica e renale, definiti dai seguenti risultati di laboratorio ottenuti entro 14 giorni prima della prima somministrazione del trattamento in studio: leucociti neutrofili 1500/μL conta piastrinica 100,000/μL, emoglobina 9.0 g/dL, albumina 2.5 g/dL bilirubina totale 1.5 rispetto al limite normale superiore (ULN).

 

I pazienti con nota malattia di Gilbert con valori di bilirubina sierica 3 × ULN possono essere arruolati.

 

AST, ALT, e/o fosfatasi alcalina 2.5 × ULN, con le seguenti eccezioni:

 

-pazienti con documentate metastasi epatiche sono eleggibili con AST, ALT, e/o fosfatasi alcalina 5 × ULN.

 

-pazienti con documentate metastasi epatiche sono eleggibili con valori di fosfatsi alcalina 5 × ULN.

 

-valori di creatinina sierica 1.5 × ULN, o creatinina clearance 50 mL/min al basale , valutata con la formula di Cockcroft-Gault:

 

(140 age) × (peso in kg) × (0.85 se donna) 72 × (creatinina sierica in mg/dL)

 

-INR e aPTT ≤ 1.5 × ULN.

 

Per pazienti donne in età fertile o pazienti maschi con partner in età fertile, è necessario documentare il consenso all’uso di metodi contraccettivi (per esempio sterilizzazione chirurgica, metodi contraccettivi di barriera, pillola contraccettiva, o impianti ormonali contraccettivi) e raccomandarne l’utilizzo per tutta la durata dello studio e per 60 giorni per pazienti donne o 150 giorni per pazienti maschi con partner in età fertile, dopo l’ultima somministrazione del trattamento

 

 

Criteri di esclusione: 

Precedente trattamento con irinotecan o temozolomide.

 

Intervento di chirurgia maggiore entro 4 settimane dal primo giorno del primo ciclo.

 

Malattia leptomeningea come unica localizzazione di malattia.

 

Infezioni attive che richiedano antibiotici ev.

 

Malattia autoimmune attiva e non controllata da anti-infiammatori non steroidei.

 

Ipercalcemia sintomatica che richieda uso continuo di bifosfonati. Pazienti che hanno ricevuto trattamenti con bifosfonati come prevenzione per eventi scheletrici e che non hanno una storia di ipercalcemia possono essere arruolati.

 

Deficit noto di diidropirimidina deidrogenasi.

 

Malattia sistemica grave (es. Malattia cardiovascolare, polmonare clinicamente significative, malattia metabolica, ulcere; fratture d’osso).

 

 

Storia di cardiopatia di qualunque grado rispetto ai criteri della NewYork Heart Association o seria aritmia cardiaca che richieda trattamento (tranne che per fibrillazione atriale e tachicardia parossistica sopraventricolare).

 

Storia di infarto del miocardio entro 6 mesi prima del giorno 1 del primo ciclo, o storia di angina instabile.

 

Nota malattia epatica clinicamente significativa, incluse epatiti virali in fase acuta, epatiti alcoliche o di altra natura; cirrosi epatica; o corrente abuso di alcool .

 

Storia di diatesi emorragica o di coagulopatie diverse da quelle causate da terapia anti-coagulante.

 

Emottisi attiva (definite come defined as bright red blood of ½ teaspoon or more) within 30 days prior to Cycle 1, Day 1.

 

Sanguinamento gastroenterico clinicamente significativo (sanguinamento che richieda procedure chirurgiche come bendaggio di varici esofagee, shunt porto-sistemico intraepatico, embolizzazione arteriosa, coagulazione topica) entro 6 giorni prima dal giorni 1 del primo ciclo.

 

Storia di ILD.

 

Storia di reazione allergia o iper-sensibilizzaizone severa (Grado 3 o 4) a terapia antibiotica che richieda discontinuazione di tale trattamento.

 

Nota infezione HIV.

 

Metastasi cerebrali non trattate/sintomatiche (che richiedano terapia anticonvulsivante o corticosteroidea per il controllo dei sintomi)

 

Pazienti con storia di metastasi cerebrali sono eleggibili se rispecchiano tutti i seguenti criteri:

 

-malattia misurabile in altri distretti in accordo con criteri RECIST v1.1

 

- trattamento radioterapico terminato da più di 4 settimane rispetto al giorno 1 del ciclo 1

 

Importante danno traumatico entro 4 settimane prima del giorno 1 del primo ciclo (tutte le ferite devono essere pienamente guarite prima del giorno 1 del primo ciclo).

 

Gravidanza (positività del test di gravidanza) o allattamento. Donne in età fertile (incluse le donne che si sono sottoposte a legamento delle tube) devono aver effettuato entro 14 giorni dal giorno 1 del primo.

 

Inabilità ad assumere compresse per via orale.

Qualunque altra malattia, disfunzione metabolica, reperti clinici o di laboratorio che possano far sospettare una malattia o condizione clinica che controindichino l’utilizzo di farmaci sperimentali.

Seconda neoplasia diagnosticata nei 3 anni precedenti la randomizzazione, eccetto carcinoma basocellulare della cute adeguatamente trattato e carcinoma in situ della cervice uterina.

 

Numero di pazienti previsti: 

82

Schema di trattamento: 

Braccio A (braccio sperimentale): CAPTEM

Braccio B (braccio di controllo): FOLFIRI

Il trattamento verrà somministrato in cicli della durata di 28 giorni per il Braccio A e ogni 14 giorni per il Braccio B.

 

Trattamento sperimentale: 

Braccio A (braccio sperimentale): CAPTEM

Capecitabina al dosaggio di 1500 mg/mq/die bid per os dal giorno 1 al giorno 14 ogni 28 giorni, in associazione a temozolomide 150 mg/mq/die bid a partire dal giorno 9 fino al giorno 14, ogni 28 giorni.

Il trattamento continuerà fino a 6 cicli nel Braccio A o fino a progressione, tossicità inaccettabile o ritiro del consenso.

Trattamento di controllo: 

Braccio B (braccio di controllo): FOLFIRI

FOLFIRI a partire dal giorno 1 ogni due settimane. FOLFIRI prevede irinotecan (dosaggio iniziale 180 mg/mq) il giorno 1; 5-FU (bolo di 400 mg/mq e infusione di 600 mg/mq in 22 ore), e leucovorin (racemico, dosaggio iniziale di 200 mg/mq o isomero L-giro alla dose iniziale di 100 mg/mq) per due giorni consecutivi.

Il trattamento continuerà fino a 12 cicli nel Braccio B o fino a progressione, tossicità inaccettabile o ritiro del consenso.

Obiettivi primari dello studio: 

Valutare l’efficacia, misurata come sopravvivenza libera da malattia (PFS) di FOLFIRI (somministrato ogni 2 settimane) versus CAPTEM (somministrato ogni 4 settimane) in pazienti con mCRC.

Obiettivi secondari dello studio: 

Valutare l’attività dei due regimi misurata come tasso di risposta (response rate, RR); un endpoint secondario riguarda invece l’ efficacia, misurata come durata di risposta e sopravvivenza (overall survival, OS) del FOLFIRI (somministrato ogni due settimane) versus CAPTEM (somministrato ogni quattro settimane) nei pazienti con mCRC;

Valutare la sicurezza e la tollerabilità dello schema FOLFIRI versus CAPTEM;

Monitorare la qualità di vita come valutato EORTC QLQ – CR29 QLQ-C30;

 

Data di inizio dell'arruolamento: 15.07.2014

Periodo previsto di arruolamento: 24

Centri partecipanti

Nord Italia

Ospedale Riuniti
Largo Barozzi 1 - 24128 Bergamo - BG

Riferimento: Prof. Roberto Labianca
Telefono: 0352673684
Email: rlabianca@hpg23.it

 

A.O. Treviglio - Caravaggio
Piazzale Ospedale 1 - 20047 Treviglio - BG

Riferimento: Dr. Sandro Barni
Telefono: 0363424420
Email: sandro_barni@asst-bgovest.it

 

Azienda Spedali Civili di Brescia
Piazzale Spedali Civili 1 - 25123 Brescia - BS

Riferimento: Dr. Alberto Zaniboni
Telefono: 0303515309
Email: alberto.zaniboni@poliambulanza.it

 

ASST di Cremona
Viale Concordia 1 - 26100 Cremona - CR

Riferimento: Dr. Gianluca Tomasello
Telefono: 0372405721
Email: g.tomasello@ospedale.cremona.it

 

ASST Fatebenefratelli Sacco - PO Fatebenefratelli
Piazza Principessa Clotilde 3 - 20121 Milano - MI

Riferimento: Dr. Gabriella Farina
Telefono: 0263632223
Email: datamanager@asst-fbf-sacco.it

 

Istituto Europeo di Oncologia
Via Ripamonti 435 - 20141 Milano - MI

Riferimento: Dr.ssa Maria Zampino
Telefono: 0257489258

 

Ospedale Niguarda Ca' Granda
Piazza dell'Ospedale Maggiore 3 - 20162 Milano - MI

Riferimento: Dr. Andrea Sartore Bianchi
Telefono: 00000
Email: andrea.sartorebianchi@ospedaleniguarda.it

 

Istituto Clinico Humanitas Rozzano
Via Manzoni 56 - 20089 Rozzano - MI

Riferimento: Dr.ssa Lorenza Rimassa
Telefono: 0282244573
Email: lorenza.rimassa@humanitas.it

 

A.O. San Gerardo
Via Pergolesi 33 - 20900 Monza - MB

Riferimento: Dr.ssa Marina Cazzaniga
Telefono: 0392332257
Email: marina.cazzaniga@hsgerardo.org

 

ASST di Vimercate
Via Santi Cosma e Damiano 10 - 20871 Vimercate - MB

Riferimento: Dr. Daniele fagnani
Telefono: 0362383230
Email: daniele.fagnani@aovimarcate.org

 

Istituto Oncologico Veneto IRCCS
Via Gattamelata 64 - 35128 Padova - PD

Riferimento: Dr.ssa Sara Lonardi
Telefono: 0498215911
Email: sara.lonardi@ioveneto.it

 

AO della Valtellina e Valchiavenna
Via Stelvio 25 - 23100 Sondrio - SO

Riferimento: Dr. Alessandro Bertolini
Telefono: 0342521167
Email: alessandro.bertolini@aovv.it

 

Ospedale Sacro Cuore Don Calabria
Via Via Don A. Sempreboni 5 - 37024 Negrar - VR

Riferimento: Dr.ssa Stefania Gori
Telefono: 00000
Email: stefania.gori@sacrocuore.it

Informazioni Generali

Protocollo

Numero di iscrizione a registro: 2014-002417-36

Data di inserimento: 22.09.2016

Promotore

Fondazione IRCCS Istituto Nazionale Tumori di Milano

Riferimento: Prof. Filippo De Braud

Telefono: 0223902148

Email: filippo.debraud@istitutotumori.mi.it

Localita: Milano

CRO

Istituto Nazionale Tumori di Milano

Principal Investigator ITALIA

Riferimento: Prof. Filippo De Braud

Telefono: 0223902148

Email: filippo.debraud@istitutotumori.mi.it

Localita: Milano

 

<< Torna a "Ricerca Studi"